top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreGiulia M.

Creta occidentale: spiagge da sogno, relax e tanto agli...ehm cibo


Laguna di Balos, Creta

Tra tutti i posti incredibili che non avevo ancora visto, fino a poche settimane fa rientravano anche le isole greche. Per rimediare a questa enorme mancanza, abbiamo deciso di passare una decina di giorni nella bellissima Creta, la più grande tra le isole, nonché quella che, oltre a preservare alcune tra le spiagge più belle della Grecia, rappresenta anche il cuore della cultura minoica (ma possiamo tranquillamente dire che detiene anche il primato per consumo di aglio in cucina).


La scelta di Creta si è rivelata perfetta per staccare completamente dai ritmi frenetici della vita di tutti i giorni. Percorrere strade spesso deserte nell'entroterra greco, riposarsi su spiagge poco affollate, fermarsi a mangiare in taverne tipiche e ricevere sempre a fine pasto dell'ouzo da bere, percepire tutto attorno a voi ciò che realmente vuol dire vivere una vita lenta - tutti i giorni.


Alla fine dell'articolo (o cliccando qui) vi lascio la mappa con tutti i posti visitati, dalle spiagge alle taverne. Mi raccomando, se state pianificando un viaggio a Creta, dateci un'occhiata, perché sicuramente non riuscirò a menzionare tutto 😀


Perché scegliere Creta?

  1. Per vivere, almeno per qualche giorno, il ritmo lento dei suoi abitanti, respirare la brezza del mare e lasciarsi cullare dal dolce far nulla in uno dei villaggi sperduti sull'isola

  2. Perché è il giusto compromesso tra turismo (più sulla parte nord) e natura incontaminata (sul lato meridionale) - si può scegliere di alternare le due e non annoiarsi mai

  3. Per assaporare il cibo greco tradizionale e genuino, a prezzi sempre onesti e abbordabili - una delle costanti della Grecia sono le Taverne. Anche in posti remoti, dove non c'è altro che un minimarket, state sicuri che c'è sempre una taverna pronta a sfamarvi

  4. Per le spiagge che lasciano a bocca aperta, ce ne sono davvero tantissime, ma in questo post cercherò di menzionare le più belle


Iniziamo dall'ultimo punto che, per molti, è sicuramente il più interessante.


Le spiagge più belle che abbiamo visto e che vi consigliamo (una umile guida).

*nel video potete vedere una piccola preview*


Seitan Limania

La spiaggia di Seitan Limania, chiamata anche Agios Stefanou, si trova poco a nord di Chania, nella penisola di Akrotiri. È una spiaggia incastonata in un'insenatura da cartolina, con sabbia e sassolini bianchi e un mare color turchese. Una volta arrivati non ci sono bar / ristoranti, quindi consiglio di portare acqua a sufficienza, mentre sconsiglio di portare cibo, poiché sulla spiaggia vi sono molte caprette che non vedono l'ora di rubarvene un po'.

Un umile consiglio: munitevi di scarpe e abbigliamento comodi perché la discesa a piedi verso la spiaggia non è molto semplice, specialmente se avete bambini o soffrite di vertigini; non è una discesa troppo impegnativa ma, senza le giuste accortezze, ci si potrebbe fare male.


Laguna di Balos

Altra spiaggia must di Creta, la Laguna di Balos. Che dire amici, le foto parlano chiaro - sembra un dipinto!

Si trova poco distante da Kissamos, nella parte nord-occidentale dell'isola. Qui, a differenza della spiaggia precedente, potrete trovare ombrelloni e un piccolo bar abbastanza attrezzato. Se andate in alta stagione (Luglio / Agosto), cercate di arrivare presto, per accaparrarvi il posto migliore, che sia ombrellone o semplicemente una fetta di spiaggia.

Un umile consiglio: la strada per raggiungere Balos è sterrata (si parla di una decina di km). Non è uno sterrato semplice, in alcuni punti è abbastanza tortuoso e dissestato. Per questo, se decidete di andare in auto (nostro consiglio - ora vi spiego perché), accertatevi di avere un'assicurazione che copra TUTTO, anche l'off-road. L'altra opzione sarebbe raggiungere la laguna in barca. Purtroppo, specialmente nei periodi più affollati, andare in barca vuol dire raggiungere quel piccolo lembo di terra insieme a centinaia di altre persone. Consigliamo di andare in auto proprio per poterlo raggiungere la mattina presto, preferibilmente prima delle 10.


Falasarna

Sempre vicino Kissamos, c'è anche Falasarna - una spiaggia, come la definiremmo noi, più classica: una distesa di sabbia dorata con aree libere che si alternano a lidi e bar. Non vi immaginate però la riviera romagnola, che ben poco ha da condividere con questa meraviglia della natura con l'acqua dalle mille sfumature di blu. Questa, se non erro, è stata l'unica volta durante la vacanza in cui abbiamo deciso di pagare per prendere ombrellone e lettini. Sulla spiaggia c'è davvero poca ombra e, dato che avevamo pianificato di rimanere fino a sera per vedere il tramonto, abbiamo pensato fosse una scelta lecita. I prezzi sono comunque abbordabili, in quanto abbiamo pagato 15€ per un ombrellone e due lettini (riviera a chi?).

Un umile consiglio: FERMATEVI A VEDERE IL TRAMONTO! Comprate una birra fresca in uno dei chioschi lì vicino e sedetevi in attesa che il cielo si infuochi di giallo e arancione.


Sougia

Non esageriamo nel dire che di questo villaggio nel profondo sud di Creta ci siamo letteralmente innamorati. Qui non c'è assolutamente nulla da fare, ed è proprio questo il bello. Abbiamo trascorso quasi cinque giorni a Sougia, tra relax (un po' di pioggia), escursioni nella natura e qualche partita a backgammon (di cui, a quanto pare, il popolo greco è appassionato). I giorni trascorsi qui sono stati per noi completamente rigeneranti. La routine era semplice: sveglia, colazione, mare, pranzo, mare, passeggiata, taverna, letto. Il villaggio era per lo più frequentato da turisti tedeschi, quasi tutti appassionati di trekking.

La spiaggia di Sougia è molto estesa e vi si trovano sia diverse aree attrezzate, che aree naturiste dove potersi rilassare senza mai sentirsi giudicati e fuori luogo.

Un umile consiglio: da Sougia parte una strada verso l'incantevole spiaggia di Lissos, una camminata di circa un paio d'ore in cui si scavalla una collina per arrivare in questa caletta naturale (reperti fotografici qua sopra). La raccomando a tutti quelli che amano le escursioni nella natura.


Elafonissi

Forse la più famosa sull'isola di Creta. Ladies and gentlemen - Elafonissi, aka la spiaggia dalla sabbia rosa. Ecco, diciamo che dal vivo è un po' meno rosa che nelle foto, ma comunque resta uno spettacolo mozzafiato. Si trova un po' più a sud rispetto a Balos e Falasarna, per questo un po' più scomoda da raggiungere (noi ci siamo andati mentre alloggiavamo a Sougia e ci abbiamo impiegato circa un'ora e mezza), ma, a differenza di altre spiagge, è molto più accessibile e attrezzata. Anche qui consigliamo di arrivare presto al mattino se si è in alta stagione (noi fortunatamente a fine maggio abbiamo beccato poca gente rispetto a quanto ci era stato detto) e se si vuole affittare un ombrellone.

Un umile consiglio: se non avete intenzione di prendere un ombrellone, non rimanete all'inizio della spiaggia, ovvero nella zona più affollata; bensì spostatevi più verso le dune di sabbia, dall'altro lato della laguna sulla destra. Troverete diverse aree piccole e più isolate, dove potrete riposare lontano dal caos e godere dello stesso splendido mare.



🏠 Dove abbiamo alloggiato

Per godere al meglio di tutto ciò che l'isola poteva offrirci in dieci giorni, ci siamo spostati diverse volte durante la vacanza.

I primi due giorni abbiamo alloggiato a Chania, nel Mosaic Hotel, che è stato perfetto per esplorare la città. Si trova a pochi passi dalla Città Vecchia e il rapporto qualità prezzo è davvero imbattibile (voto complessivo: 9, voto staff: 10).

Poi, coma anticipato prima, ci siamo spostati a Sougia, dove abbiamo alloggiato in un bungalow praticamente davanti al mare, trovato su Airbnb. Atmosfera molto carina, peccato non ci fosse la cucina (voto complessivo 8, voto padroni di casa: 10+, ci hanno offerto anche un cicchetto di Ouzo).

Successivamente, per esplorare al meglio Balos e Falasarna, ci siamo spostati vicino Kissamos, in un piccolo villaggio turistico ma molto caratteristico che si chiama Kaliviani; qui abbiamo trascorso qualche notte nel Agarathos Rooms, in una posizione davvero tattica per visitare le spiagge di cui sopra (voto esterno: 12, voto interno: 6, media totale: 9). Ottima colazione a bordo piscina, preparata con amore dalla responsabile tutte le mattine.

Ultimo stop (solo per la notte prima di partire, dato che avevamo l'aereo da Heraklion), Sartori Concept Hotel. Probabilmente uno degli hotel più curati mai visti. Lo raccomando tantissimo se volete esplorare la città, anche per una sola notte (voto: 9).



Qualche altro consiglio sparso

  • Prendetevi del tempo per visitare Chania e / o Heraklion, sono cittadine molto caratteristiche e meritano sicuramente (tra le due più Chania) una visita

  • Non vi limitate a visitare il nord, parte decisamente bella ma più turistica dell'isola. Scegliete uno dei villaggi nel profondo sud e lasciatevi trasportare dalla loro vita lenta

  • Collegato al punto precedente, non avevo idea di quanto Creta fosse estesa e poco collegata (specialmente la parte meridionale). Le cittadine del sud, nonostante in linea d'aria siano relativamente vicine tra loro, sono collegate da percorsi molto tortuosi e, spesso, è più facile spostarsi tra loro con la barca. Considerate questo punto prima di prenotare, perché alcune strade, per quanto ben battute, sono piene di curve pericolose

  • Sempre legato al punto di prima, assicuratevi di noleggiare un auto da una compagnia seria, che non abbia costi nascosti e che copra TUTTO. Vi sconsiglio fortemente Surprice, poiché aggiunge costi assicurativi non esplicitati in fase di prenotazione (della serie surprise!)

  • Prendetevi anche del tempo per visitare le rovine dell'antica Grecia - noi abbiamo visitato Knosso

  • Assaggiate la fava, una crema fredda tipica di Creta, è una cosa paradisiaca!

  • Gente, ultimo consiglio che, da amante di aglio e cipolla non avrei mai pensato di darvi, è quello di portare del Biochetase o similari. Io davvero solitamente mangio e digerisco anche i piatti (chi mi conosce lo sa), ma questa volta la Grecia mi ha battuta 1 a 0 con tutto quell'aglio!!!


Ed ecco la mappa che raccoglie tutti i posti dove siamo stati. Ci sono tantissimi ristoranti, quindi se siete alla ricerca di qualche spunto, dateci un'occhiata.


Ringraziamenti: un grazie va prima di tutto a Fiorda (@fiorduz), che - facendo leva sulla sua immensa conoscenza delle isole greche, ci ha dato tantissimi preziosi consigli 🙏

Il secondo grazie va, come è ormai consuetudine, ad Ale - con il quale ho la fortuna di passare sempre meravigliosi momenti di relax e avventure.



Xx,


Giulia

153 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page