top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreGiulia M.

Posti incantevoli a Fuerteventura, cibo, surf e natura


Vista di Fuerteventura dal Mirador Morro Velosa

Quando lo scorso anno sono tornata da Lanzarote (se volete saperne di più, cliccate qui), mi sono subito detta la prossima sarà Fuerteventura. Ne ho sempre sentito parlare incredibilmente bene, come di un'isola spoglia ma ricca di vita. Così quest'anno ho pensato di organizzare qualche giorno sull'isola, proprio per esplorarla.

Vi anticipo subito che il tempo, ahimè, non è stato dei migliori; un signore incontrato lì sull'isola l'ha definito come "il marzo più nuvoloso e ventoso degli ultimi anni". Aspettatevi dunque un po' di grigio nelle varie testimonianze fotografiche.

Nonostante questo, siamo comunque riusciti ad approfittare dei timidi raggi di sole che spuntavano ogni tanto qua e là, per riscaldare le nostre giornate.


Fatta questa breve premessa, veniamo subito al dunque.

Ho deciso di dividere tutte le tappe fatte e i posti visitati in base alla loro localizzazione sull'Isola: nord, centro e sud di Fuerteventura.


Aggiornamento di Ottobre 2023: Fuerteventura ci è piaciuta così tanto che ci siamo tornati anche quest'anno! Abbiamo esplorato nuovi posti e ci tengo ad arricchire questa breve guida con le nostre ultime avventure e alcuni consigli extra. Troverete tutte le aggiunte contrassegnate da questo simbolo (✩⊹) 🙃



Prima, però, vi lascio qui di seguito un piccolo spoiler dei 7 posti che, tra tutti, credo valga davvero la pena visitare.


  1. Puerto Lajas: poco distante dall'aeroporto si nasconde un piccolo villaggio di pescatori, molto caratteristico e con un piccolo bar ricco di tapas locali. Ottimo per fare uno stop veloce appena arrivati sull'isola

  2. (✩⊹) Calderón Hondo: attraverso una passeggiata, che che parte da Lajares, di circa una quarantina di minuti si arriva al Mirador, da cui si può ammirare l'impressionante cratere del vulcano. Un’escursione da non perdere per chi si trova in vacanza sull’isola

  3. Dunas de Corralejo: la fama le precede, sono famose quasi quanto le dune di Maspalomas a sud dell'Isola di Gran Canaria (qui se siete curiosi). Montagne di sabbia molto suggestive che si estendono per circa 30 chilometri quadrati

  4. Isla de Lobos: un piccolo paradiso naturale a nord est di Fuerteventura, assolutamente da visitare per le sue acque cristalline e per i suoi incredibili paesaggi

  5. Mirador Morro Velosa: una delle miglior viste dall'alto dell'isola, si trova sulla strada panoramica FV30 (da non perdere!!) tra Antigua e Betancuria. Fermatevi ad ammirare lìincredibile bellezza della natura di Fuerteventura

  6. Playa de Sotavento: più a sud, verso Jandia, c'è un'incredibile e vastissima spiaggia dorata, piena di lingue di sabbia create dalla marea. Probabilmente una delle spiagge più belle sull'isola!

  7. (✩⊹) Ajuy: un villaggio a ovest dell'isola, famoso per le sue grotte ma, soprattutto, per la sua spiaggia di sabbia nera


NORD: PUERTO LAJAS, CORRALEJO, EL COTILLO, MAJANICHO, CALDERON HONDO, ISLA DE LOBOS E TINDAYA


Puerto Lajas

Venendo da un viaggio lungo più di quattro ore e da un freddo tremendo in quel di Bologna, viene da sé che il primo pensiero - subito dopo aver preso la macchina a noleggio, è stato quello di fare un bagno. Poco lontano dall'aeroporto, si trova un tipico villaggio di pescatori, fatto di piccole case basse bianche e blu. Una spiaggia di sassi corre lungo tutto il piccolo paesino, ottima per un bagno al volo e un po' di relax. Da Diferente Playa Bar poi si mangiano incredibili tapas ad un prezzo ragionevole (pesce freschissimo!) e si gustano birre gelate super rinfrescanti.


El Cotillo

El Cotillo, insieme a Corralejo, è una delle cittadine più grandi nel nord dell'isola, con bar e locali dove fare aperitivo / bere qualcosa. Insomma, dove c'è un po' più di vita.

Non è un posto memorabile a mio parere, ma - tra le cose da vedere, ci sono sicuramente il Faro del Tolston e le piscine naturali che lo circondano. Se siete fortunati (a differenza nostra!) riuscite ad ammirare da qui un tramonto incantevole. (✩⊹) Dopo la seconda visita a El Cotillo devo contraddirmi da sola e ammettere che è un posto davvero carino e molto più caratteristico di Corralejo; da visitare assolutamente al tramonto!

Uno dei ristoranti che più ci è piaciuto a El Cotillo è sicuramente la Vaca Azul (questa sarà l'unica volta in tutto l'articolo in cui nomino un ristorante di questo livello di eleganza, non preoccupatevi!). Cibo incredibile - dolci compresi, prezzi leggermente più alti della media ma comunque in linea con una cena in Italia. Mi raccomando, chiamate per prenotare un tavolo sulla terrazza.

(✩⊹) Durante il nostro ultimo viaggio a Fuerte, abbiamo provato anche un altro ristorante che ci è piaciuto incredibilmente, l'Olivo Corso - un locale che combina tradizione e innovazione (Borghese esci da questo corpo!!); cibo, location, servizio e conto 10!


Corralejo

Come anticipato, Corralejo è una cittadina ricca di ristoranti e locali dove solitamente turisti e isolani si riuniscono. Come per El Cotillo, queste piccole città non sono posti particolarmente memorabili a livello paesaggistico. Una posto sicuramente da visitare, però, è il Parco Naturale delle Dune di Corralejo, una distesa immensa di sabbia che si estende per circa 30 chilometri quadrati. Attraversate queste montagne di sabbia, si arriva ad una spiaggia (dove il naturalismo è molto ben tollerato) in cui ci si può tranquillamente rilassare e fare un bel bagno.

Due posti che vale la pena nominare in quanto a cibo e cocktail sono sicuramente 1) Gilda - Casa de Pinchos y Tapas, posto molto carino (gestito da italiani), tipico e con tapas davvero ottime. Se riuscite a farvi dare un posticino al banco il tutto diventa ancora più piacevole. Cheesecake con formaggio locale S-P-A-Z-I-A-L-E 2) Quadrophinia FTV, un surf bar con un vibe unico, arredamento decisamente non lasciato al caso, cocktail ottimi, buon cibo e musica davvero di livello (vi lascio qui sotto qualche brano di un gruppo che ho scoperto grazie a questo posto e che non riesco a smettere di ascoltare)!



Majanicho

Majanicho è stato il nostro punto di appoggio per i primi giorni. Un posto incredibile, quasi surreale. Un piccolissimo villaggio adagiato su una piccolissima baia, appena fuori Lajares - fatto da poche case molto caratteristiche, bianche e blu. Nessun bar, nessun negozio. Solo il rumore delle onde, dei surfisti che, già dalle prime ore del mattino, si tuffano in acqua per prendere le onde migliori, e di un gallo - ormai residente del luogo.

Lì a Majanicho ci sono una serie di alloggi (abbastanza modesti ma incredibilmente affascinanti), ricavati probabilmente da vecchie casette di pescatori, che vengono affittati ai turisti. Il nostro si chiamava The Hideaway. Tutto funziona a energia solare, con qualche accortezza necessaria per utilizzare l'acqua calda. L'unica stanza con il Wi-Fi, dalla quale ho lavorato per qualche giorno, in dolce compagnia del gallo di cui sopra, è una cucina arrangiata a co-working space, proprio davanti alla spiaggia. Anche questo, davvero molto suggestivo e rilassante. Tra tutte le case in affitto, però, ce n'è una in cui vive Gigi, ormai un residente del posto, ex pescatore e appassionato del luogo, che è stata un'ottima compagnia durante le nostre giornate.

(✩⊹) Nel frattempo, gli alloggi in cui siamo stati lo scorso anno sono stati tutti rinnovati. Qui trovate il link al nuovo Airbnb da dove potete prenotarli.


Poco lontano da Majanicho, a Lajares, si trova uno dei locali che ho apprezzato di più durante la vacanza, il Fuerte Vida. Un posticino un po' hippie dove poter descansar dopo una giornata di lavoro / surf. Birre gelate e cibo discretamente buono, era il nostro posto preferito per riprenderci dopo una lezione di Crossfit. A proposito, proprio lì a Lajares c'è l'unico Box dell'isola, Crossfit Fuerte. Se siete appassionati o volete anche solo provare, chiamate per prenotare un drop-in, l'ambiente è davvero super piacevole!

(✩⊹) Aggiornamenti anche sul fronte locali a Lajares: il primo è Agua Tiki Bar, gestito da italiani, buon brunch e ottimo caffè espresso. Il secondo, per un brunch BUONISSIMO, è Almirante Brunch - leggermente più caro di Agua ma con tanta scelta e piatti super yummy!


(✩⊹) Calderon Hondo

Poco lontano da Lajares, parte un percorso di circa 45 minuti che porta fino al Mirador del Calderón Hondo, da cui si può ammirare il maestoso cratere del vulcano. Una volta arrivati su, si uò godere di un panorama mozzafiato su tutta l'isola e di un tramonto che lascia senza fiato. Decisamente un’escursione da non perdere per chi si trova in vacanza sull’isola!

Isla de Lobos

Se siete a Fuerteventura, specialmente nel nord, non potete NON fare un salto sull'Isola di Lobos. Un meraviglioso parco naturale proprio difronte Corralejo, che si estende per poco più di 5 chilometri quadrati, fatto di percorsi immersi nella natura e spiagge bellissime.

Vale davvero la pena spendere una mezza giornata ad esplorarla (il sentiero completo è lungo circa 7 chilometri - 3.5 per arrivare dal porto al faro e poi tornare indietro).

Per visitare l'isola è necessario richiedere un permesso, limitato a 400 persone al giorno, 200 nel primo round e 200 nel secondo, al fine di regolamentare gli accessi. Potete chiedere il permesso direttamente qui. Una volta ricevuto il pass, si può acquistare il biglietto del traghetto (15€ a / r), cosa che noi abbiamo fatto attraverso questo sito.

Se avete intenzione di pranzare sull'isola, vi suggerisco di andare a prenotare di persona immediatamente appena scesi dal traghetto. Troverete sulla destra una stradina che porta direttamente al ristorante, è l'unico sull'isola - quindi l'unica opzione per mangiare qualcosa. Come alternativa, nel caso i posti a sedere fossero tutti prenotati, è possibile prendere cibo d'asporto, così da poter godere di un pranzo direttamente sulla spiaggia.


Monte Tindaya

Secondo posto ad accoglierci per qualche notte, subito dopo Majanicho, è stato questo piccolo paradiso proprio sotto il monte sacro di Tindaya. Tereza e la sua famiglia hanno ricavato, in un piccolo pueblo nel bel mezzo del deserto, un posto unico - fatto da tre Teepee (tende molto comode e ben arredate) e da altri appartamenti disponibili per essere affittati. Qui tutti gli alloggi disponibili. Le tende hanno tutte accesso ad una cucina e a dei bagni, arredati con cura e con uno stile un po' boho. Se volete fare un'esperienza diversa, questa fa decisamente per voi! Ottimo locale dove cenare in tranquillità, El Caidero, giusto a pochi minuti di distanza dal nostro Teepee e con personale incredibilmente gentile.


CENTRO: CALETA DE FUSTE, BETANCURIA E MIRADOR MORRO VELOSA


Piscina naturale di Caleta de Fuste

Poco più a sud dell'aeroporto di Fuerteventura, c'è una località balneare chiamata Caleta de Fuste. Solitamente frequentata da famiglie, o da chi cerca una vacanza più rilassante in un posto molto turistico. Da una prima occhiata vi renderete subito conto di quanto questa località abbia in comune con le nostre cittadine di mare lungo la riviera. Nulla che, a parere mio, valga la pena visitare, al netto di una carinissima piscina naturale lungo la strada marittima, visibile solo in condizioni di bassa marea. Come potete vedere dalla foto, noi non siamo stati abbastanza fortunati (e nemmeno molto svegli!) da poterla vedere nel suo splendore (qui, per info sulla marea) e la giornata era molto ventosa.

Per raggiungerla basta parcheggiare l'auto lungo la Avenida Maritima di Caletta de Fuste e cercare su Google Maps la posizione precisa, che è indicata come Piscina Natural.


Betancuria

All'interno dell'isola, più precisamente verso la zona centro-occidentale, si trova Betancuria. Una cittadina molto importante nella storia delle Isole Canarie, fondata intorno al 1400 come centro culturale appositamente locato lontano dal mare, per evitare spiacevoli incontri con i pirati. Il posto è molto carino e caratteristico, vale la pena farci un salto per un mangiare qualcosa al volo e / o bere una birra in totale relax. La Sombra è un locale all'aperto molto accogliente, con tavolini tra piante e alberi. Ottimo cibo vegetariano / vegano e non. Anche qui, mi raccomando, passate a prenotare appena arrivate o fate un colpo di telefono poco prima!


Mirador Morro Velosa

Probabilmente il panorama più bello di tutta la vacanza (e forse anche degli ultimi anni). Sulla strada panoramica che porta da Caleta de Fuste a Betancuria, la FV30, c'è un belvedere che NON DOVETE assolutamente perdere, il Mirador di Morro Velosa (costruito anche questo da César Manrique, il famosissimo architetto originario di Lanzarote che ha progettato nelle isole molte altre incredibili costruzioni come El Mirador del Rio), da cui si può ammirare la struggente bellezza di Fuerteventura - dalle acque cristalline ai paesini sperduti incastonati tra le montagne rocciose e il deserto arido.


SUD: LA PARED, LA LAJITA, PLAYA DE SOTAVENTO E GINIGINAMAR, (✩⊹) TARAJALEJO E AJUY


La Pared

@Emanuele Mannarino Photographer


Se c'è una cosa che volevo davvero fare in questa vacanza, era una giornata di surf. Avevo già fatto surf qualche volta durante il mio soggiorno in Australia, ma ormai erano passati davvero tanti anni. Quindi abbiamo deciso di esplorare un po' la costa più a sud e approfittarne per fare una lezione. Abbiamo quindi prenotato con la scuola FlowSurf Project, a La Pared - che consiglio tantissimo. L'istruttore è stato molto bravo e abbiamo anche potuto acquistare una serie di foto scattate dal bravissimo Emanuele.

Che voi facciate surf o no, la spiaggia di sabbia nera de La Pared vale davvero una visita!


La Lajita

Dopo il surf, si sa, si è sempre super affamati. Così abbiamo deciso di fermarci in un altro piccolo villaggio sul mare prima di continuare ad esplorare il sud, chiamato La Lajita. Qui ci siamo goduti un fantastico pranzo fatto di tapas e birra gelata, su un tavolino proprio davanti al mare. Se passate da quelle parti, vi consiglio di fermarvi a pranzo / cena da Ramòn e di assaggiare le loro puntillas.


Playa de Sotavento

Probabilmente una delle spiagge più belle di Fuerteventura. Playa de Sotavento, nel comune di Jandia, è un luogo di immensa bellezza che si estende al di là di quanto gli occhi possano arrivare a vedere. Ricco di lingue di sabbia create dalla marea e meravigliosamente incastonato nel paesaggio, ad un punto tale da giustificare il naturalismo, qui molto praticato; è infatti un'ottima spiaggia nel caso vogliate rilassarvi nudi sotto il sole e fare il bagno in completa libertà, a contatto con la natura più pura. nella natura.


(✩⊹) Un'altra spiaggia in cui siamo stati nell'ultima vacanza è Morro Jable: come mood decisamente non il nostro, in quanto pieno di turisti, di hotel che coprivano tutta la costa e negozi di souvenir. Nonostante ciò il mare è tra i più belli visti sull'isola. una volta arrivati in spiaggia, basta non girarsi a guardare il paesaggio urbano e tenere gli occhi fissi sull'acqua haha!


Giniginamar

Di questa località sconosciuta ai più, mi ha catturato il nome. Abbiamo quindi deciso di uscire dalla strada principale e dirigerci, seguendo le indicazioni, verso il nostro ultimo villaggio di pescatori lungo la strada del ritorno verso Tindaya. A Giniginamar troverete un piccolo bar / ristorante con tavolinetti nascosti in un vicolo, proprio davanti al mare. Anche qui, ne abbiamo approfittato per bere una birra fresca e assaggiare dei formaggi locali (ottimi!).


(✩⊹) Tarajalejo

Poco lontano da Giniginamar, c'è un villaggio di pescatori, chiamato Tarajalejo; è proprio qui che abbiamo alloggiato per qualche giorno durante la nostra seconda vacanza sull'isola. Ho trovato una piccola casetta proprio sul mare (e quando dico proprio sul mare, intendo che nei picchi di alta marea l'acqua rischiava di entrarci in casa!). Si trova proprio davanti ad un ristorantino a conduzione familiare, con pesce fresco tutti i giorni.


(✩⊹) Ajuy

Ajuy è un piccolo villaggio a ovest di Fuerteventura, famoso per le sue grotte ma, soprattutto, per la sua spiaggia di sabbia nera; si può raggiungere praticamente solo in macchina, ma lo spettacolo vale la pena. Vicino alla spiaggia ci sono un paio di locali dove si può mangiare o bere una birra e rilassarsi guardando le onde del mare infrangersi contro le rocce.



Qualche consiglio in più

  • Tra tutte le compagnie di noleggio auto, la più economica è sicuramente AutoReisen, le auto non sono incredibili ma il rapporto qualità prezzo è decisamente più che giusto. (✩⊹) Aggiornamento del 2023, dopo aver distrutto una loro macchina: servizio carro-attrezzi velocissimo, soldi pagati per l'incidente (causato da me, me stessa medesima!) 0€. CONSIGLIATISSIMI!

  • Programmate bene le vostre tappe, ma lasciatevi la possibilità di cambiare idea il giorno stesso: la marea e il vento sono componenti importanti di una vacanza a Fuerteventura. Controllate sempre il meteo prima di uscire di casa!

  • Ci sono tantissime spiagge rocciose, se avete i piedi "sensibili" portate delle scarpe da scoglio!

  • Fuerteventura è un'isola spagnola ma, nonostante ciò, i ristoranti chiudono abbastanza presto la sera (probabilmente perché a Marzo siamo ancora in bassa stagione), quindi tenetelo a mente



Ringraziamenti vari

Il primo ringraziamento va sicuramente alla mia collega Maria, molti dei posti che vi ho menzionato provengono dai suoi preziosi consigli.

Il secondo ringraziamento, invece, va ad Ale per essere stato un incredibile compagno di viaggio, surf e Crossfit :)



Xx


Giulia

297 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


bottom of page